Il tarlo è un insetto che si nutre di sostanze contenute nel legno. Per molte persone il tarlo è un problema grave. Se non vuoi affidarti a trattamenti chimici antitarlo o trattamenti fai-da-te ti trovi nel posto giusto. Ti offriamo una soluzione moderna, rapida ed economica.

Minima spesa, massima resa con la tecnologia a microonde.

Devitalizziamo tarli, larve, insetti, acari e muffe con le microonde su oggetti e mobili di piccole, medie e grandi dimensioni.

"I tarli non sono più un problema, con questa tecnologia in poche ore ho risolto tutto."

--Massimo D. (Roma)

Richiedi subito un preventivo gratuito

Trattamento antitarlo a microonde

La tecnologia delle microonde si basa sul riscaldamento selettivo dei materiali in funzione delle loro caratteristiche. Qualsiasi materiale che contenga anche una concentrazione minima di acqua se sottoposto ad un campo magnetico oscillante subisce un riscaldamento. Le forme biologiche infestanti subiscono un repentino e letale riscaldamento che ne determina la devitalizzazione mentre i materiali lignei non manifestano effetti termici rilevanti.

Analisi del tarlo e preventivo gratuito

Prima di procedere con la lavorazione il nostro incaricato, perito di restauro, provvederà ad analizzare approfonditamente la situazione dei tuoi mobili, consigliandoti il trattamento migliore per eliminare l'infestazione. La consulenza e il preventivo sono totalmente gratuiti.

Certificazione e garanzia del trattamento

Il trattamento è garantito 5 anni attraverso un certificato rilasciato da noi e controfirmato da un perito iscritto alla C.C.I.A.A. ed al tribunale di Roma.

La nostra tecnologia

Efficace

Il trattamento con le microonde colpisce qualunque stadio vitale dell’agente infestante: uovo, larva, pupa e insetto adulto.



Ottimizzata

L’energia irradiata viene assorbita dal materiale trattato e convertita in calore con rendimenti dal 70% al 90%.

Atossica

Il trattamento si basa sul processo fisico dell’emissione di microonde, e non vengono utilizzate sostanze tossiche.



Versatile

Il trattamento a microonde può essere eseguito efficacemente su diversi materiali: legno, carta, stoffa, etc.

Economica

La breve durata del trattamento e la tecnologia specifica consentono prezzi inferiori alle normali tecniche antitarlo.



Accessibile

L’energia elettromagnetica non persiste dopo il trattamento, quindi al termine è possibile accedere subito all’oggetto trattato.

Veloce

In pochi minuti di irraggiamento vengono raggiunte e mantenute le temperature letali per i singoli agenti infestanti.



Sicura

I sistemi di controllo e il monitoraggio continuo garantiscono l’assoluta incolumità degli oggetti trattati.

Riconosci i tarli

I tarli

Tarlo è il nome comune con cui vengono identificati diversi tipi di coleotteri che fanno parte della famiglia degli insetti xilofagi. Questi si nutrono di legno e sono più diffusi ora poiché nei nostri appartamenti il clima è a loro più favorevole per la presenza del riscaldamento nel periodo invernale.
La femmina del tarlo depone le uova nelle fessure, fori e abrasioni del legno punti in cui la larva che nascerà potrà poi nutrirsi scavando la sua galleria.
Le larve, una volta entrate nel legno, vivono in questo nutrendosene. Il ciclo di vita di questi insetti dura anche diversi anni, al termine dei quali l'insetto ormai adulto esce all'esterno.

La presenza di tarli

Il più chiaro segnale che un tuo mobile è attaccato dai tarli (Coleotteri Anobidi) è la rosura, una polvere di legno molto fina e giallastra, dovuta all'attività di erosione delle larve nel legno. Inoltre durante i periodi caldi dell'anno è possibile vedere su muri e tende le forme adulte del tarlo che si evidenziano come farfalline di 5-7 mm.

L'attacco del Capricorno delle Travi (Coleotteri Cerambicidi) è riconoscibile dal tipico rumore che emettono le larve nel momento in cui si nutrono del legno e da aperture elissoidali di almeno 5mm.

Hai trovato segni di infestazione? Scrivici e ti aiuteremo a individuare il tipo di parassita che minaccia i tuoi mobili

  • COLEOTTERI ANOBIDI

    Anobium punctatum

    E' un insetto che si nutre della polpa del legno, comunemente chiamato tarlo del legno, o anche tarlo dei mobili. Di forma cilindrica e colore marrone scuro, raggiunge una lunghezza di 3-5 millimetri. Gli esemplari femmina di Anobium punctatum depongono le uova in vecchi fori di sfarfallamento e/o in fessurazioni del legno. Dopo 4-5 settimane le larve appena schiuse penetrano all'interno scavando gallerie dal diametro di appena 1-2 millimetri, ivi stanziano fino a metamorfosi completa.

    • CAPRICORNO DELLE CASE

      Hylotrupes bajulus

      È forse il pericolo maggiore per il legno in opera stagionato, interno ed esterno soprattutto travi, soffitti ma anche mobili.Di colore bruno-nerastro con una pubescenza grigia ha dimensioni di 1-2,5 centimetri. La femmina depone le uova sulla superficie del legno o nelle fessure, in numero molto elevato; le larve appena nate iniziano subito a scavare gallerie che si addentrano sempre più nell’interno del legno. I danni provocati dalle larve sono estremamente gravi.

      • CAPRICORNO DELLE LATIFOGLIE

        Hesperophanes cinereus

        Questo insetto produce danni non dissimili a quelli del “Capricorno delle case”, l’adulto ha dimensioni di 1-3 centimetri, è di colore bruno uniformemente coperto di una peluria grigia e lo si riscontra con frequenza in Toscana, Lazio e Campania. Il Capricorno delle latifoglie ama in modo particolare sistemarsi nelle travature dei tetti, mobili, pavimenti in legno ed ogni tipo di infissi in legno. È tra gli insetti infestanti più pericolosi perché attacca le strutture della casa indebolendole fino al crollo, annullando la resistenza meccanica del legno.

      • LICTIDI

        Lyctus brunneus

        Il Lyctus Brunneus è di origine tropicale, ma si è acclimatato in tutto il mondo tanto da diventare la specie più diffusa; è di colore bruno scuro, con le elitre più chiare, spesso rossastre. Misura 3-5 millimetri di lunghezza. L’attacco avviene sia sui segati che sui manufatti e l’attacco è evidenziato soltanto dalla presenza di mucchietti di rosura e dai fori di sfarfallamento. Sono insetti volanti per questo li si possono tranquillamente trovare in giro per casa attaccati alle tende o alle pareti. L’attacco di questo insetto comincia dal pavimento (dal parquet, dai tavolati, ecc.), sale infestando mobilio, rivestimenti in legno, ecc., quindi raggiunge il soffitto.

Studi e Ricerche
  • Riconoscimento delle microonde dalla FAO

    Lo scorso 9 Aprile, la FAO (Food and Agriculture Organization), attraverso una Commissione preposta alla valutazione delle misure fitosanitarie per la protezione e salute delle piante e dunque dell’ecosistema mondiale, ha ufficialmente approvato la tecnologia a microonde come trattamento valido per la disinfestazione dei materiali da imballaggio in legno. Secondo quanto previsto dalla norma internazionale FAO - ISPM 15, prima della sua revisione, le misure fitosanitarie utilizzate, a questo scopo, erano il trattamento termico convenzionale (HT) e la fumigazione con il Bromuro di Metile (MB) attualmente vietata.Grazie all’impegno della EMitech che ha presentato il suo metodo a microonde, in ambito FAO, attraverso tutte le evidenze scientifiche elaborate durante vari anni di ricerca congiunta con i suoi partner nazionali ed internazionali, da oggi l’ISPM 15 includerà anche il metodo microonde (DH – Dielectric Heating).

    • Collaborazione scientifica con i Musei Vaticani

      Prosegue con impegno costante il percorso avviato verso l’individuazione e lo studio dei fenomeni derivanti dall’interazione tra la materia e le microonde. EMitech è sempre più attenta alla ricerca di soluzioni tecnologiche per la tutela e la salvaguardia dei beni culturali. L’efficacia della tecnologia Misya è nuovamente argomento di sperimentazione nell’ambito di una convenzione sottoscritta con i Musei Vaticani, convenzione finalizzata a proseguire l’attività di ricerca e sperimentazione sull’utilizzo dell’energia elettromagnetica per la bonifica di infestanti biologici di opere d’arte in collaborazione con il GRS – Laboratorio del Gabinetto di Ricerca Scientifica – dei Musei Vaticani.Gli obiettivi fissati sono finalizzati a comprovare l’efficacia del trattamento a microonde su opere di elevato valore religioso-storico:dipinti su tele, su tavole ed icone sacre. In particolare le attività saranno finalizzate alla valutazione dell’interazione tra le microonde e i materiali che compongono le opere trattate. A tal fine saranno eseguite le seguenti attività:

      • valutazione della costante dielettrica dei pigmenti puri, delle lacche, dei leganti e di loro combinazioni ed uso di software di simulazione
      • valutazione dell’umidità delle tavole pittoriche per il cui valore si ricorrerà ad una strumentazione innovativa
      • prove sperimentali in camera riverberante MISYA su campioni di pigmenti puri
      • prove sperimentali in camera riverberante MISYA su campioni di leganti e colle viniliche in purezza
      • realizzazione di layers di leganti e colle viniliche da applicare su supporti trasparenti alle microonde da sottoporre ad irraggiamento in camera riverberante
      • valutazione degli effetti del trattamento a microonde su tavole di abete monoasse, invecchiate artificialmente e stagionate, al variare della potenza e del tempo
      • trattamento in camera riverberante MISYA delle tavole di abete monoasse ove siano stati preventivamente applicati layers di miscele di pigmenti, leganti e colle
Offerte del mese
Richiedi un preventivo gratuito

Specifica la tua richiesta. Sarai ricontattato entro 24 ore lavorative

* campi obbligatori

 

Specifica la tua richiesta. Sarai ricontattato entro 24 ore lavorative

* campi obbligatori

 







Dove siamo

Via della Magliana, 858 - Roma

Tel: +39 3939747045